EUR (€) / Italiano
  • Accedi

Che cos'è l'autismo e gli integratori naturali possono aiutare?

Sapevate che alcuni integratori naturali che rallentano i segni dell'invecchiamento potrebbero aiutare anche i bambini e gli adulti affetti da autismo? Il glutatione, gli acidi grassi omega-3, la L-carnitina e la vitamina D3 possono aiutare a gestire alcuni dei sintomi associati a questa condizione.

Che cos'è il disturbo dello spettro autistico?

Disturbo dello spettro autistico (ASD) o autismo è un termine generale per indicare un gruppo di condizioni complesse del neurosviluppo che influiscono sul comportamento, sulla comunicazione e sulle abilità sociali. Questa differenza di sviluppo spesso influisce sul modo in cui bambini e adulti comprendono e si relazionano con gli altri.

L'autismo è un disturbo dello spettro perché le persone possono presentare un'ampia gamma di sintomi, sia per quanto riguarda il tipo che la gravità. È presente in tutti i gruppi etnici, razziali ed economici. Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie(CDC), l'autismo è più comune nei ragazzi, con un rapporto maschi/femmine di 4-1.

Sebbene l'autismo possa essere diagnosticato a qualsiasi età, è generalmente considerato un disturbo dello sviluppo in quanto i sintomi si manifestano solitamente prima che i bambini raggiungano i 3 anni di età.

Nel 2020, il CDC ha riferito che circa 1 bambino su 54 negli Stati Uniti è affetto da autismo. Nel Regno Unito, secondo la National Autistic Society, ci sono oltre 700.000 adulti e bambini affetti da autismo. Di fatto, un nuovo rapporto sulla prevalenza dell'autismo nelle scuole ha indicato un forte aumento in un periodo di 9 anni.

Quali sono le cause dell'autismo?

La causa dell'autismo è un mistero. I ricercatori ritengono che si sviluppi da una combinazione di influenze genetiche e ambientali. Uno studio recente, con oltre 2 milioni di partecipanti provenienti da 5 Paesi, ha rilevato che la genetica contribuisce all'80% dei casi di ASD, mentre solo il 20% è attribuito a cause ambientali. Non vi è inoltre alcuna indicazione che l'autismo sia causato da fattori materni durante la gravidanza.

È importante sapere che l'autismo non è una malattia o un disturbo. Una persona affetta da autismo vede e vive il mondo in modo diverso. Per quanto ne sappiamo, l'autismo non può essere "curato". Ma, come per tutte le persone, con l'aiuto e il sostegno giusti, chi è affetto da autismo può vivere una vita felice e produttiva.

Quali sono i segni dell'autismo?

I segni e i sintomi dell'autismopossono variare enormemente da persona a persona. Alcuni possono ricevere la diagnosi già durante l'infanzia, mentre altri possono rendersi conto di essere affetti da autismo solo in età adulta. Poiché i sintomi possono variare, è molto importante ottenere una diagnosi professionale in modo che la persona possa ricevere l'aiuto e il sostegno di cui ha bisogno.

Secondo il NIH e l'NHS, le persone affette da autismo possono:

  • avere difficoltà a comunicare e interagire con le persone.

  • Trovare difficile comprendere le emozioni ed entrare in empatia con gli altri.

  • avere comportamenti o pensieri ripetitivi.

  • Potrebbero parlare sempre dello stesso argomento e fare fatica a dialogare.

  • Amano la loro routine e si sentono estremamente ansiosi di fronte a nuovi luoghi, volti e situazioni sconosciute.

  • Trovano che le luci e i suoni intensi siano opprimenti. Alcuni possono avere l'impressione che l'audio sia troppo alto per loro o possono fare fatica a distinguere i suoni, rendendo tutto un grande rumore.

  • Hanno difficoltà intellettive e impiegano più tempo a capire i concetti. Altri hanno un quoziente intellettivo estremamente elevato e vanno bene in alcune materie, ma faticano a comprenderne altre.

  • Hobby specifici o materie che amano assolutamente. Alcuni potrebbero essere affascinati dagli insetti e altri potrebbero collezionare trenini.

  • Hanno comportamenti insoliti, come evitare il contatto visivo, sbattere le mani, camminare sulle punte dei piedi o altri tic. A volte non sono consapevoli del loro comportamento, mentre altre volte possono trovare strani i comportamenti "normali" e le norme sociali.

Poiché l'autismo è una condizione dello spettro, colpisce le persone in modi diversi. Come tutti noi, gli adulti e i bambini affetti da autismo hanno i loro punti di forza, le loro debolezze e i loro doni. Come dice il dottor Stephen Shore, "se hai conosciuto una persona con autismo, hai conosciuto una persona con autismo". Ogni persona affetta da autismo è unica nel suo modo di vivere il mondo.

"Lepersone più interessanti che troverete sono quelle che non si adattano alla vostra scatola di cartone media. Creano ciò di cui hanno bisogno, creano le loro scatole".

- Dr. Temple Grandin

Oggi si pensa che molte persone famose e altamente dotate fossero nello spettro. Tra questi, Michelangelo, Leonardo da Vinci, Vincent van Gogh, Albert Einstein, Carl Jung, Sir Isaac Newton, Hans Christian Anderson... e l'elenco continua fino alle star dello sport e alle celebrità dei giorni nostri. Come disse Hans Asperger, "sembra che per avere successo nella scienza o nell'arte, un pizzico di autismo sia essenziale" .

Quali sono i disturbi dell'autismo?

Sebbene un tempo si pensasse che si trattasse di condizioni completamente diverse, i seguenti disturbi rientrano tutti nella categoria dei disturbi dello spettro autistico.

Sindrome di Asperger

Lasindrome di Asperger è una forma di autismo. I bambinicon la sindrome di Asperger non sembrano avere problemi con il linguaggio e tendono a ottenere punteggi medi o superiori alla media nei test di intelligenza. Possono avere un quoziente intellettivo estremamente elevato, ma hanno problemi con l'intelligenza emotiva.

Come per tutti i disturbi autistici, i sintomi possono variare, ma le persone affette da Asperger possono avere difficoltà a esprimersi socialmente o emotivamente. Potrebbero avere difficoltà a comprendere i gesti, il tono di voce e il linguaggio del corpo. Potrebbero non sapere come impegnarsi in una conversazione e avere difficoltà a capire le battute o il sarcasmo - tendono a essere molto letterali.

Le persone affette da Asperger possono avere difficoltà a stringere amicizia, anche se desiderano l'interazione sociale. Potrebbero non capire i segnali o le "regole" sociali e avvicinarsi troppo a qualcuno o iniziare una conversazione inopportuna. Altre caratteristiche possono essere l'amore per la routine o interessi particolari come il collezionismo di oggetti o un hobby.

Disturbo autistico

È probabilmente la condizione che viene in mente quando si parla di "autismo" e si riferisce a difficoltà nelle interazioni sociali, nella comunicazione e nel gioco in bambini di età inferiore ai 3 anni.

Disturbo disintegrativo infantile

Conosciutaanchecome sindrome di Heller, questa rara condizione è una forma regressiva di autismo. Un bambino affetto da CDD subisce una regressione in diverse aree dello sviluppo, tra cui il linguaggio, le abilità di gioco, le abilità motorie, le abilità cognitive e persino il controllo della vescica e del gomito.

Disturbo pervasivo dello sviluppo - non altrimenti specificato (autismo atipico o PDD)

Prima del2013, il PDD-NOS era considerato un sottotipo di autismo, ma dopo il 2013 è ora considerato un disturbo dello spettro. È la diagnosi data ai bambini che rientrano nello spettro ma che non soddisfano i criteri per un altro ASD come l'Asperger.

Quali integratori aiutano nell'autismo?

È importante ricordare che, come suggerisce il nome, l'autismo è uno spettro e che un trattamento molto efficace per un bambino può non funzionare per un altro. Tuttavia, i trattamenti precoci hanno dimostrato di svolgere un ruolo importante nello sviluppo dei bambini affetti da autismo.

Prima di iniziare qualsiasi regime di integrazione, è molto importante farsi guidare dal proprio medico curante per assicurarsi di assumere gli integratori e il dosaggio corretti. Ogni persona affetta da autismo è unica e avrà quindi esigenze diverse.

Ecco alcuni degli integratori naturali che hanno dimostrato di contribuire ad alleviare alcuni dei disagi associati all'ASD. È interessante notare che aiutano anche a rallentare l'invecchiamento e a prevenire molte delle condizioni croniche associate all'età.

Glutatione

Il glutatione è un potente antiossidante ed è noto come il "principale disintossicante" dell'organismo. Aiuta a proteggere le nostre cellule dallo stress ossidativo e rimuove anche i metalli pesanti dal corpo.

La ricerca ha dimostrato che i bambini affetti da autismo hanno spesso bassi livelli di glutatione. Questo ha portato a uno studio in cui 33 bambini sono stati randomizzati in due gruppi. Alla fine dello studio, i bambini del gruppo che aveva consumato N-acetilcisteina (un precursore del glutatione) avevano una riduzione dell'80% dei punteggi di irritabilità.

Inoltre, la ricerca ha dimostrato che l'autismo è associato a livelli di infiammazione superiori alla media nel cervello e nel tratto gastrointestinale. Il glutatione si è dimostrato un possibile trattamento dell'autismo in quanto è un antinfiammatorio sicuro e potente, ma soprattutto controlla i livelli di stress ossidativo che causano l'infiammazione in primo luogo.

Quando si integra il glutatione è particolarmente importante ricordare che il glutatione liposomiale fornisce all'organismo i massimi livelli di assorbimento direttamente nel flusso sanguigno.

Youth & Earth dispone di glutatione liposomiale di grado farmaceutico in capsule e liquidi.

Per saperne di più sul glutatione, leggete Cos'è il glutatione e perché è anti-invecchiamento?

L-Carnitina

La L-carnitina è un aminoacido prodotto dal nostro organismo. Aiuta a trasformare i grassi in energia, migliora la funzione cardiaca ed è stato dimostrato che aiuta la funzione cerebrale e la capacità cognitiva.

A studio è stato condotto per testare la L-carnitina come potenziale trattamento per il miglioramento dei sintomi comportamentali nei pazienti con diagnosi di autismo. Trenta bambini con diagnosi di autismo sono stati sottoposti a un'integrazione casuale con placebo o L-carnitina liquida per 6 mesi. Lo studio ha poi dimostrato che il gruppo che ha ricevuto l'integrazione di L-carnitina (100mg/kg di peso corporeo al giorno) ha migliorato significativamente la gravità dell'autismo. Inoltre, il trattamento è stato ben tollerato e i ricercatori hanno raccomandato l'uso della L-carnitina come parte di un regime di trattamento dell'autismo.

Purtroppo, la biodisponibilità della L-Carnitina in forma di integratore tradizionale è molto bassa. Gran parte dell'aminoacido viene distrutto nell'apparato digerente. Di fatto, gli atleti che utilizzano l'aminoacido per le prestazioni sportive di solito se lo fanno iniettare. Tuttavia, grazie alla tecnologia, oggi è possibile ottenere la L-Carnitina in forma liposomiale. Gli integratori liposomiali hanno una maggiore biodisponibilità perché proteggono l'integratore dal sistema digestivo. Youth & Earth offre L-Carnitina liposomiale di grado farmaceutico, disponibile al gusto di frutto della passione.

Per saperne di più sulla L-carnitina, leggete Come usare la L-carnitina per aumentare le prestazioni e rallentare l'invecchiamento.

Gli Omega-3 aiutano a combattere l'autismo?

Una carenza di acidi grassi omega-3 (più comunemente noti come olio di pesce) può essere collegata a chi soffre di autismo. Gli acidi grassi omega-3 si trovano nell'olio di pesce e in alcune piante come la canapa e i semi di lino. Si tratta di un potente antinfiammatorio ed è un integratore ben noto per aiutare in tutti i tipi di condizioni, dalla prevenzione delle malattie cardiache, all'Alzheimer, all'alleviamento dei sintomi dell'artrite.

Diversi studi hanno rilevato che l'integrazione con omega-3 può aiutare a contrastare l'iperattività, la stereotipia e la letargia di alcune persone affette da autismo. L'integrazione di omega-3 non sembra essere dannosa e molti medici la raccomandano come parte di un regime per l'autismo.

L'olio di krill è una fonte di acidi grassi omega-3 - senza il retrogusto di pesce

Una delle tante sfide che i genitori devono affrontare con i bambini affetti da autismo è che questi ultimi sono molto esigenti riguardo a ciò che amano o non amano mangiare. Il problema dell'olio di pesce tradizionale è che presenta effetti collaterali spiacevoli, come il sapore di pesce e il rutto. Questo può far venire la nausea ad alcuni bambini (e adulti!). L'olio di krill è una buona fonte di acidi grassi omega-3 e si scioglie facilmente nei succhi gastrici grazie ai fosfolipidi. Di conseguenza, la maggior parte delle persone avverte meno effetti collaterali.

L'olio di krill contiene anche colina e astaxantina. La colina è un nutriente essenziale che svolge un ruolo in molti processi cellulari critici e l'astaxantina è un potente antiossidante naturale. Entrambe queste molecole possono contribuire a colmare eventuali carenze di nutrienti nei soggetti affetti da autismo.

Per saperne di più sull'olio di krill Superba di Youth & Earth, leggete Cos'è l'olio di krill e perché fa bene?

Vi consigliamo di contattare il vostro medico curante per conoscere la dose giornaliera corretta raccomandata per i bambini e gli adulti affetti da autismo prima di iniziare qualsiasi regime di integrazione.

La vitamina D fa bene all'autismo?

La vitamina D, la vitamina del sole, mostra un potenziale aiuto per l'autismo. Diversi studi sembrano indicare che l'integrazione di questa vitamina possa essere utile.

A recente studio ha rivelato che i bambini affetti da autismo sembrano avere una carenza di vitamina D molto più elevata rispetto ai bambini sani. L'integrazione di vitamina D nei bambini potrebbe rivelarsi un metodo sicuro ed efficace per prevenire il rischio di autismo. In due studi in aperto studi in apertola vitamina D ha migliorato i sintomi principali dell'autismo in circa il 75% dei bambini con disturbi autistici.

Anche uscire alla luce del sole può contribuire a migliorare i livelli di vitamina D. Per saperne di più sulla vitamina del sole, leggete Perché la vitamina D3 (colecalciferolo) può aumentare la longevità.

I probiotici aiutano l'autismo?

I bambini affetti da autismo spesso accusano disturbi all'intestino. I problemi più comuni sono costipazione, gonfiore, crampi allo stomaco e diarrea. Ciò implica che i batteri intestinali e il microbioma intestinale svolgono un ruolo nella condizione e i probiotici possono quindi essere d'aiuto.

In una revisione sistematica della letteratura, i ricercatori hanno scoperto che diversi studi indicano che gli individui autistici hanno un microbiota intestinale alterato. In alcuni casi, gli studi hanno riscontrato che il rimodellamento dell'intestino mediante antibiotici e il trasferimento di "batteri" buoni ha contribuito ad alleviare i sintomi dell'ASD. Questa revisione e molti altri studi indicano che l'uso di probiotici per aiutare il microbioma può contribuire ad alleviare alcuni dei sintomi e dei disagi delle persone autistiche.

L'assunzione di un probiotico di buona qualità può essere utile per la salute. Consultate sempre il vostro medico o farmacista per assicurarvi di assumere un prodotto di buona qualità ad ampio spettro.

Enzimi digestivi e autismo

I soggetti affetti da autismo spesso hanno difficoltà nella digestione di carboidrati, proteine e grassi. L'integrazione con un enzima digestivo ad ampio spettro può aiutare questo processo di digestione, rendendo questi alimenti più facili da assorbire. Assicurarsi sempre di seguire le linee guida raccomandate dal prodotto o dal medico curante.

Conclusioni

Quando si assumono integratori per l'autismo, è importante ricordare che i risultati del trattamento variano da individuo a individuo e che ci vorrà del tempo per trovare il programma più adatto al proprio caro. Nessuno dei suddetti integratori "curerà" l'autismo, ma possono aiutare a superare alcune delle sfide che i vostri cari potrebbero affrontare.

Se siete nonni che si avvicinano per la prima volta al mondo dell'autismo, questo articolo dell'Autism Awareness Centre Inc è un ottimo punto di partenza: 10 modi per fare la differenza per il vostro nipote autistico

"Dimenticate le cose che non possono fare e concentratevi su quelle che possono fare. Ognuno di loro è molto più di una diagnosi scritta sulla carta".

- Anonimo

Il contenuto di questo articolo è solo a scopo informativo. Non intende sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedete sempre il parere del vostro medico o di un operatore sanitario prima di iniziare un nuovo regime o programma di salute. Non ignorate il parere del medico o non ritardate la sua richiesta a causa di qualcosa che avete letto su questo sito o su qualsiasi prodotto Youth & Earth.

Search